Cart 0
fondo

Mind the Book!

Letture Metropolitane

Categorie

Video Presentazioni, Live, Recensioni e tanto altro

Scopri gli altri video su Youtube

Ultime Recensioni Gli ultimi libri recensiti da Letture Metropolitane

News, Interviste, Eventi Le ultime notizie da Letture Metropolitane

Autore del Mese

0a597a297af90d45e7be92adf7b95c9b

Andrea Pazienza

Andrea Pazienza è senza dubbio uno degli autori di spiazzante genio e innegabile talento della storia del fumetto italiano e probabilmente una figura unica, per originalità ed estro, in quello mondiale.

In occasione della doppia ricorrenza (compleanno il 23 Maggio e trentennale dalla prematura morte per eroina nel 1988) l’ARF, l’evento romano dedicato all’approfondimento culturale del fumetto quest’anno durante il prossimo weekend 25-27 Maggio, dedica al genio pugliese una mostra di grande importanza: Andrea Pazienza – 30 anni senza, per citare una celebre battuta delle sue storie, visitabile fino al 15 Luglio presso il MACRO di Testaccio. La mostra copre l’intera carriera di Pazienza, fin da Le straordinarie avventure di Pentothal del ’77: il debutto folgorante di un genio, un’opera che rappresenta l’apparizione sconvolgente di un talento senza precedenti nella storia del fumetto internazionale.

In Pentothal si manifestano in nuce tutti i grandi temi delle future narrazioni: il cinismo rapace e amorale di Zanardi; il non-sense insieme infantile e eversivo di Perché Pippo sembra uno sballato?; la comicità surreale de La Leggenda di Italianino Liberatore; la continua sperimentazione de Il Libro Rosso del Male; la narrazione giocosa di Sturiellet; l’innocenza delle Favole,  la straziante confessione di Pompeo (per alcuni aspetti, l’opera più matura di Pazienza).

Chiaramente, il personaggio simbolo di Pazienza è Zanardi, un alter ego dionisiaco, l’Ombra junghiana di Pazienza, la cui complessità non si esaurisce in una mera fascinazione per il Male, ma è specchio deformato, mitizzato e mostruoso, della personalità dell’artista.

Il genio cangiante di Andrea Pazienza non si è espresso solo nelle storie a fumetti, anzi più spesso in una vasta mole di schizzi, vignette, storie di una pagina, ritratti, intuizioni improvvise, battute, visioni erotiche, esercizi di stile, frutto spontaneo di una immaginazione vulcanica in perenne fermento.

Come scrisse l’altro cantore contemporaneo della realtà negata, ovvero Pier Vittorio Tondelli: “Pazienza è riuscito a rappresentare in vita, e ora anche in morte, il destino, le astrazioni, la follia, la genialità, la miseria, la disperazione di una generazione che solo sbrigativamente, solo sommariamente chiameremo quella del ’77 bolognese”.  Una rappresentazione che ancora oggi è di sorprendente attualità, poiché parla dei sentimenti eterni dell’Uomo.

Adriano Ercolani

Scegli per Categoria Libri veloci da leggere, tra una fermata e l’altra. Scegli la tua categoria

romanzi
thriller
gialli
comico
saggi
storici
categorie
letture_metropolitane

Cos’è Letture Metropolitane La filosofia dietro il progetto

Leggere è una passione, ma anche un passatempo. E dove è indispensabile, secondo voi , avere il miglior passatempo possibile? Ovviamente sull’autobus (o metro, pullman, trenino, a vostra scelta), dove caos, disagio, gente maleodorante e molesta, acrobazie da rally e ritardo cronico la fanno da padroni.

Il progetto prende spunto dalla splendida esperienza della rubrica radiofonica sui libri che ho curato e amato per due anni su Rock Am/Radio Popolare Roma, che trova qui la sua nuova casa e si porta dietro tanti incontri, interviste, podcast e amici.

Piccola Legenda cosa significano questi simboli?

1020304050