10 anni di Portici di Carta: una “luuunga” passeggiata tra i libri 5 ottobre 2016 – Posted in: Blog

Torino è proprio la città perfetta per chi ama i libri: c’è il Salone (nonostante tutte le polemiche e gli scismi interni) e c’è anche questa bellissima manifestazione che quest’anno festeggia le 10 candeline.

Sabato 8 e domenica 9 ottobre si terrà a Torino Portici di Carta, due chilometri di bancarelle librarie in via Roma, piazza San Carlo e piazza Carlo Felice divise in 20 tratti tematici, in base alle proposte degli stand; è un progetto del tanto discusso Salone Internazionale del Libro che coinvolge 127 librai ed editori da tutta la regione. E già questo basterebbe a rendere felpata la lingua di noi appassionati e compratori compulsivi.

La novità di questa edizione si chiama Un libro per ri-costruire: chi acquista un libro a Portici di Carta può donarlo per ricostruire le biblioteche dei paesi marchigiani colpiti dal sisma.

Portici di Carta 2016 poi ricorderà Umberto Eco con due eventi, passeggiate nei suoi luoghi torinesi e la proiezione di alcuni disegni inediti realizzati dal grande scrittore negli anni del liceo.

Questa idea delle passeggiate la trovo pazzesca (sarà che Torino secondo me è una delle città migliori proprio per passeggiare): 8 gli itinerari disponibili  dedicati alla città e agli scrittori  (Eco, Ginzburg, Mancinelli , Jarre, Monti) , che trovate su porticidicarta.it. Tutto gratis, ma è obbligatoria la prenotazione alla mail passeggiate@salonelibro.it.

Gli editori ospiti di quest’anno saranno Neri Pozza e Lapis, che si occupa di libri per ragazzi; e a bambini e ragazzi sarà dedicato lo spazio in piazza San Carlo, con letture, animazioni e laboratori.

Non mancheranno ovviamente gli incontri con gli autori (David Nicholls, Stefano Benni, Gaetano Savatteri, Murat Cinar e molti altri).

Poi ci sono le feste, che male non fanno: sabato 8 dalle 21 in Piazza San Carlo open party ( che definizione hipster), musica live e dj set. Tornano anche gli speed date dei librai, che racconteranno in due minuti sul palco la propria libreria e il libro preferito.

 Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito, le librerie saranno aperte sabato dalle 10 a mezzanotte e  domenica dalle 10 alle 20. Se, come la sottoscritta purtroppo, non potete andare di persona a godere di questa sovrabbondanza culturale, ci sarà la possibilità di seguire gli incontri in diretta streaming su porticidicarta.it

Facebook Portici di Carta

Twitter Portici di Carta

#portici16

Flavia Capone